23 gennaio 2010
Citta' del Vaticano, 23 gen - Lo sviluppo delle nuove tecnologie, in particolare il mondo del web, cosi' come, ''nella sua dimensione complessiva, tutto il mondo digitale'' rappresentano ''una grande risorsa per l'umanita' nel suo insieme e per l'uomo nella singolarita' del suo essere e uno stimolo per il confronto e il dialogo''. E' quanto afferma papa Benedetto XVI nel suo messaggio in occasione della 44a Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, che si celebrera' in tutte le Chiese il 16 maggio prossimo. Tema della giornata dedicata alla comunicazione, quest'anno, e': ''Il sacerdote e la pastorale nel mondo digitale: i nuovi media al servizio della Parola'', ed il contenuto del messaggio papale e' stato reso noto oggi in Vaticano.




Benedetto XVI, nota, quindi, che le potenzialita' del web, e dei ''crocevia creati dal fitto intreccio delle autostrade che solcano il cyberspazio'', si pongono anche come ''una grande opportunita' per i credenti. Nessuna strada, infatti, - aggiunge - puo' e deve essere preclusa a chi, nel nome del Cristo risorto, si impegna a farsi sempre piu' prossimo all'uomo''.



Rivolgendosi poi direttamente ai sacerdoti ed invitandoli a svolgere con coraggio questa nuova forma di evangelizzazione e diffusione del Vangelo, il papa aggiunge che ''i nuovi media offrono innanzitutto ai Presbiteri prospettive sempre nuove e pastoralmente sconfinate, che li sollecitano a valorizzare la dimensione universale della Chiesa, per una comunione vasta e concreta; ad essere testimoni, nel mondo d'oggi, della vita sempre nuova, generata dall'ascolto del Vangelo di Gesu', il Figlio eterno venuto fra noi per salvarci''.



''Per esercitare il proprio ruolo di animatori di comunita''', scrive ancora il papa nel suo messaggio indirizzato ai sacerdoti per la giornata delle comunicazioni, il presbitero deve prendere coscienza che gli stessi credenti in Cristo ''si esprimono ormai, sempre piu' spesso, attraverso le tante voci scaturite dal mondo digitale''. Da qui la necessita' di ''annunciare il Vangelo avvalendosi, accanto agli strumenti tradizionali - sottolinea papa Ratzinger - dell'apporto di quella nuova generazione di audiovisivi (foto, video, animazioni, blog, siti web), che rappresentano inedite occasioni di dialogo e utili mezzi anche per l'evangelizzazione e la catechesi.



Attraverso i moderni mezzi di comunicazione, il Sacerdote - aggiunge il papa - potra' far conoscere la vita della Chiesa e aiutare gli uomini di oggi a scoprire il volto di Cristo''.

Gc/sam/ss
testo: (ASCA)

0 commenti:

Posta un commento

Per ricevere gli articoli comodamente via Email:

oppure puoi iscriverti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

Translate:

Post più popolari

Lettori Fissi:

Condividi su:

Bookmark and Share

Contatore sito