21 luglio 2010

gianfranco-fini Finalmente un politico che decide di aiutare il popolo a stringere la cinghia, con soddisfazione ho appreso che finalmente il presidente della camera dei deputati Gianfranco Fini, ha annunciato la sua ipotesi di taglio sugli stipendi dei parlamentari, la sua ipotesi sarà sottoposto all' ufficio di presidenza di Montecitorio.

l’ipotesi prevede un taglio del 10% degli emolumenti complessivi dei deputati, che ammontano a circa 2.127,19 euro lordi al mese, gli stipendi dei deputati  sarebbe di 21.271,99 euro al mese che sono comprensivi di diaria di soggiorno e di quelle telefoniche.

Sicuramente un bello stipendio visto che in un mese prendono gli stessi soldi che prende lordi un dipendente pubblico ben pagato in un anno, altre alla pensione garantita a fine legislatura di pochi anni a confronto dei 35-40 dei comuni cittadini e dipendenti pubblici.

Comunque apprezziamo la buona volontà anche se sarà difficile far accettare a loro stessi di accordarsi alla riduzione del loro stipendio, visto che alla fine sono sempre loro a valutare e votare per la decisione finale, vediamo se oltre al presidente Fini c’è ancora qualche politico che si ricorda di essere stato eletto dal popolo per essere rappresentato in qualche modo e magari tutelato.

Comunque bravo presidente Fini per l’impegno e la buona volontà.

0 commenti:

Posta un commento

Per ricevere gli articoli comodamente via Email:

oppure puoi iscriverti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

Translate:

Post più popolari

Lettori Fissi:

Condividi su:

Bookmark and Share

Contatore sito