17 luglio 2010

Incendio_BoschivoPur troppo da anni, periodicamente in estate si presenta lo stesso problema quello degli incendi, milioni di ettari di boschi vanno in fumo, un patrimonio di tutti che sparisce in poco tempo.

Questo problema tante volte e causato da disattenzione delle persone, un mozzicone di sigaretta buttato dal finestrino dell’auto, o peggio nel bosco dove l’erba è secca e quindi aiuta una veloce accensione del fuoco e con il caldo e un pò di vento il propagarsi delle fiamme e veloce e violento, difficilmente controllabile dai vigili del fuoco.

Queste gravi perdite naturali non sono più recuperabili, ma anche le spese per affrontare un incendio sono elevati: uomini, mezzi e grosse quantità di acqua, vengono impiegati e aumentano gli sforzi anche economici se si verifica vicino a centri abitati.

Mi è capitato di sentire da alcune voci di strada, che molti di questi incendi vengono provocati per liberare terreni per poi utilizzarli per altri scopi, edilizia o agricoltura. Altre voci dicono che sono opere di persone civili che lavorano nei vari gruppi antincendio o squadre di guardia fuoco, " persone impegnate a fare da sentinella all’avvistamento precoce di incendi boschivi” pagati dalla forestale e altri enti preposti, appiccherebbero incendi per garantirsi il lavoro stagionale, mentre in moltissimi casi sono dei veri e propri pirofili che appiccano il fuoco solo per dispetto alla società e per il gusto di farlo, per distruggere un patrimonio così importante come i boschi visto gli anni che servono per farli ricrescere.

A mio avviso qualsiasi sia la causa e un danno ingente, ad un così prezioso patrimonio naturale in continuo calo già per altri motivi come disboscamenti e la progressiva desertificazione dei territori, anche in questo caso per diversi motivi, per questo bisogna fare più attenzione con fiamme e scintille quando siamo in natura, visto che nonostante le continue campagne informative del corpo forestale ed altri enti impegnati nella salvaguardia del territorio, ogni anno si continuano a distruggere ettari di boschi patrimonio naturale di tutti, per imprudenza e superficialità e a volte senza motivo o peggio per interessi personali.

La protezione civile raccomanda:

DI NON ACCENDERE FUOCHI NELLE VICINANZE DI BOSCHI O PRATI NELLE GIORNATE VENTOSE PRECEDUTE DA SCARSE PRECIPITAZIONI.

Se avvistiamo un incendio telefoniamo velocemente per segnalarlo, un’ intervento precoce per lo spegnimento può limitare i danni e salvare la natura che ci circonda, per dare la possibilità anche ai nostri figli di godersela:

TUTTE LE SEGNALAZIONI DI POSSIBILI INCENDI DEVONO ESSERE INOLTRATE AI SEGUENTI NUMERI TELEFONICI:
1515 CORPO FORESTALE DELLO STATO
115 VIGILI DEL FUOCO

0 commenti:

Posta un commento

Per ricevere gli articoli comodamente via Email:

oppure puoi iscriverti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

Translate:

Post più popolari

Lettori Fissi:

Condividi su:

Bookmark and Share

Contatore sito