13 luglio 2010

partiti La situazione del nostro governo attuale, da molti contestato e da tanti sostenuto, non sembra navigare in buone acque, da un lato la contestazione (da parte di alcune forze politiche , giornalisti, magistrati e addirittura dall’ Unione Europea ) degli ultimi decreti come la soprannominata legge “ bavaglio”, che ha già espresso i suoi dubbi e; con l’ultimo intervento dell’ONU si afferma che è una legge da abolire o quanto meno modificare.

Questa è l’opinione anche di alcuni rappresentanti del partito di maggioranza, che hanno colto l’occasione per mettere ai ferri corti la stabilità del governo.

Il nostro Presidente del consiglio, a questo punto cerca alleanze come ad esempio dell’ UDC per mantenere la maggioranza e magari riuscire a far fuori i “Finiani”, che attualmente non approvano l’andamento delle manovre politiche attuate fino adesso dal governo “di cui fanno parte” e giustamente non solo, anche tutti i problemi giudiziari di alcuni esponenti politici.

Ma a questo punto sia i partiti di opposizione che i fedeli alleati di maggioranza non approvano per niente “il rimpasto “ e questo dopo il caso Brancher che scatenò l’ira della Lega, questa e la seconda volta in breve tempo che la Lega non accetta una possibile manovra del Presidente del Consiglio per salvare la maggioranza.

A questo punto, Fini non accetta e non vuole cedere al Leader di maggioranza tenendolo sull’alt chi va là, ma sembrerebbe che anche Bossi negli ultimi tempi sia poco disposto a subire decisioni diverse dalle sue idee, a quanto pare il governo ne ha di problemi oltre a quelli del paese, anche quelli di sopravvivenza del governo e del partito di maggioranza.

Comunque vada ci rimetteremo di nuovo noi del popolo, che dovremo accettare il governo con tutte o quasi le sue idee più o meno condivise, oppure peggio tornare alle votazioni, con ulteriori spese da sostenere e con un ulteriore aumento di debito pubblico, se pensiamo a tutti i soldi che servono per avviare nuove votazioni e di nuovo tutti quei rimborsi che andranno ai partiti per somme da capogiro, comunque sia dobbiamo ci toccherà stringere ancora di più la cinghia, già all’ultimo buco.

0 commenti:

Posta un commento

Per ricevere gli articoli comodamente via Email:

oppure puoi iscriverti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

Translate:

Post più popolari

Lettori Fissi:

Condividi su:

Bookmark and Share

Contatore sito