25 agosto 2010

gas Negli ultimi tempi clienti e associazioni dei consumatori si sono rivolto all’Autorità per l'energia perché lamentavano bollette di conguaglio con importi anomali, in seguito a queste segnalazione nelle ultime settimane L'Autorità per l'energia ha avviato un’indagine, per verificare le modalità con cui alcuni operatori applicano il conguaglio su luce e gas, chiedendo informazioni e chiarimenti all’aziende interessate per poter verificare l’esattezza del calcolo applicato al conguaglio stesso.

Nel frattempo l’Autority ribadisce che in caso di importi elevati il consumatore ha il diritto di richiedere la rateizzazione dell’importo, diritto che le aziende fornitrici devono riportare sulle bollette, mentre nel caso si pensi di aver pagato un importo superiore a quello spettante il cliente può fare richiesta di rettifica al fornitore che è obbligato a dare risposta scritta entro 40 giorni, e nel caso di importo maggiore di quello spettante al cliente deve restituire la somma erratamente pagata in eccesso entro 90 giorni.

Lo Sportello per il consumatore di energia istituito dall’Autorità e gestito dall'Acquirente Unico è aperto dalle ore 8 alle 18 dei giorni feriali.

Mentre per ulteriori informazioni e reclami si può rivolgere ai seguenti recapiti:

Numero verde da telefono fisso :800 166 654

Per chiamate dal cellulare:06 80134060

Fax verde:800 185 025

email: reclami.sportello@acquirenteunico.it

0 commenti:

Posta un commento

Per ricevere gli articoli comodamente via Email:

oppure puoi iscriverti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

Translate:

Post più popolari

Lettori Fissi:

Condividi su:

Bookmark and Share

Contatore sito