13 agosto 2010

Alleanza-Nazionale Negli ultimi giorni, tutti i problemi della politica e dei veri problemi che interessano al popolo Italiano sembrano passare in secondo piano, in seguito al massiccio attacco da parte di alcuni media di parte politica, che prendono la difensiva del loro padrone facendo indagini sul suo vecchio alleato politico che attualmente non appoggia delle scelte di governo, scelte spesso non ben viste ed approvate dall’opinione pubblica.

Questo attacco non può che essere visto come un vero e proprio attacco politico tramite media di parte, chi sa come mai, scopre ed espone con ferocia mediatica  al pubblico eventi poco chiari della vendita di un appartamento sito nel Principato di Monaco ,solo adesso e non prima, lasciato in eredità dalla contessa Anna Maria Colleoni, ad Alleanza Nazionale. Tutta questa ferocia mediatica ci porta a riflettere su alcune cose, come prima cosa posso dire che la vicenda della casa di Fini non mi può interessare più di tanto, come sicuramente non interesserà a tante altre persone, visto che non riguarda ne soldi e ne beni pubblici, ma solo beni della vecchia Alleanza Nazionale, e qualsiasi uso Fini ne abbia fatto, nel giusto o nel torto, tutto sommato non deve darne conto ai cittadini ma dovrà dare delle spiegazioni ai suoi colleghi di partito, visto che sono alla fine gli unici interessati alla chiarezza di gestione del patrimonio del loro partito, facendo eccezione anche per i suoi ex colleghi ora rimasti fedeli al Pdl visto che avrebbero tutti gli interessi a mettergli i bastoni tra le ruote in quanto, ora pericoloso rivale politico, non più loro socio di partito. Perché Il Giornale, solo adesso che è contro al partito del padrone della testata giornalistica, attivamente coinvolta in questa guerra e non la fatto prima quando era un alleato solido e fedele del Pdl.

Alla fine questa grande campagna mediatica d’agosto ha lo scopo di intimorire i 44 parlamentari fuoriusciti dal partito di maggioranza per appoggiare il nuovo partito di Fini, per poi riportarli a casa  del partito del Pdl in modo da riottenere la maggioranza dei voti e appoggiare le decisioni di governo su proposte di leggi da sempre contestati senza rischiare la crisi di governo.

Adesso spero che Fini e Finiani rimangano fermi sulle loro scelte e proseguono il loro lavoro nel migliore dei modi per il bene del paese, e con facciano stupide marce indietro che li condannerebbero a subire le scelte altrui, senza poter esprimere il loro parere favorevole o sfavorevole che sia.

In fin dei conti di politici indagati, che possono essere di interesse pubblico ce ne sono altri che grazie ad alcune leggi su misura come legittimo impedimento e immunità parlamentare, continuano a governare quindi perché si dovrebbe dimettersi Fini per un problema che riguarda il suo partito non patrimonio pubblico.

0 commenti:

Posta un commento

Per ricevere gli articoli comodamente via Email:

oppure puoi iscriverti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

Translate:

Post più popolari

Lettori Fissi:

Condividi su:

Bookmark and Share

Contatore sito