25 settembre 2010

Piramide di Sakkara

L’immortalità il desiderio di tutti i potenti, nel corso della storia , come imperatori faraoni e grandi dittatori  ma spesso anche desiderio di gente comune, spesso l’immortalità fisica o della lunghissima vita, mentre più spesso quello realistico della memoria e grandiosità, nel corso dei secoli fin ad arrivare ad oggi. In ogni caso per raggiungere lo scopo si è ricorso a di tutto, dalla ricerca alla magia agli elisir fino alle grandi costruzioni come nel caso dei faraoni Egizi con le gradi ed affascinanti piramidi che non gli hanno garantito la vita eterna fisica ma sicuramente quella spirituale, tanto che nel corso della storia hanno mantenuto vivo l’interesse sulla costruzioni di strutture così imponenti e misteriosi che hanno mantenuto vivo anche l’interesse su chi li ha fatti costruire che grazie ai libri di storia e i continui studi sono arrivati fino a noi. In altri casi l’immortalità la hanno conquistata con sanguinose guerre e crudeltà, invogliate da idee spesso folli come quelle di Hitler.

Ma quella che ha alimentato maggiormente le speranze di ricchi e potenti, ma anche di scienziati è la ricerca che ha sempre investito in tale direzione nel corso dei secoli. Proprio questa è quella che in un certo senso non ci ha reso immortali ma sicuramente ci ha allungato la vita, visto che prima si moriva tra i 35 ai 45 anni mentre oggi si arriva a sfiorare i cento anni, proprio ieri l’ultimo annuncio da parte di uno scienziato Russo Vladimir Skulachev, di 69 anni di cui 40 spesi alla ricerca dell'elisir di eterna giovinezza, annuncia al '' Daily Mail '' che riporta la notizia nella sua versione online che entro due anni sarà immessa in commercio la pillola dell’eterna giovinezza. Lo scienziato ha spiegato che il farmaco funziona bloccando gli effetti dannosi che l'ossigeno ha sulle cellule del corpo, in questo modo si potrebbero evitare pericolose malattie legate all'età e aggiungere anni alla nostra vita. Il professor Skulachev ha sviluppato antiossidanti innovativi, soprannominati '' Skulachev's ions '', in grado di neutralizzare la forma pericolosa di ossigeno all'interno delle cellule. Visto che l'ossigeno si trasforma in acqua ed è innocuo, ma in un 1% di casi si trasforma in un super ossido potenzialmente velenoso. Dunque la ricerca si è svolta nel cercare un antiossidante in grado di fermare questo processo.

A quanto pare ad affermarlo è Vladimir Skulachev ritenuto il miglior scienziato bio-chimico e il maggior esperto di bio-energetica del mondo.

 

Fonte: ASCA

0 commenti:

Posta un commento

Per ricevere gli articoli comodamente via Email:

oppure puoi iscriverti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

Translate:

Post più popolari

Lettori Fissi:

Condividi su:

Bookmark and Share

Contatore sito