10 settembre 2010

454582 Negli USA il problema dei gay ad entrare nelle forze armate senza l’obbligo di mantenere segreto il loro stato sessuale inizia ad essere una realtà, tale norma fu introdotta nel 1993 dall'allora presidente Bill Clinton dove la politica obbligava alla segretezza i gay e lesbiche, per dargli la possibilità di entrare nell’esercito visto che fino a quel momento erano considerati non adatti per il servizio militare.
Grazie alla Corte della California, presieduta dal giudice federale Virginia Phillips che vuole emettere un'ingiunzione che vieti al governo di implementare la regola del 'don't ask, don't tell' (non chiedere, non dire), per gli omosessuali arruolati nell'esercito americano, la Corte afferma che questa regola è incostituzionale. secondo la quale tale principio viola il diritto alla libertà di parola. Secondo il giudice la legge ha un effetto "negativo e pregiudiziale" sulle forze armate e non ha nulla a che vedere con la preparazione militare richiesta ai soldati. 
Con questo  una super potenza militare come gli Stati Uniti apre la porta ai gay dichiarati non solo alla carriera militare ma anche alla difesa della loro libertà.

0 commenti:

Posta un commento

Per ricevere gli articoli comodamente via Email:

oppure puoi iscriverti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

Translate:

Post più popolari

Lettori Fissi:

Condividi su:

Bookmark and Share

Contatore sito