22 ottobre 2011

0501[1]Il kalashnikov, il fucile simbolo della vecchia unione sovietico, una delle armi più famoso al mondo, creata da Michail Kalashnikov e adottata dall’esercito  sovietico nel 1951 e in dotazione fino ad oggi.

Sembra che anche questo mito tutto russo stia per scomparire e con lui scomparirà, una parte di storia che oramai si vuole dimenticare, per entrare a far parte del così detto mondo occidentale dove si pensa che la democrazia faccia da padrone, mentre forse e solo un’illusione, visto che é il capitalismo il vero padrone, che fa arricchire sempre più chi é ricco ed impoverisce chi e già povero. Ma perché il più noto fucile militare che ha armato guerre e rivolte oltre ad eserciti convenzionali sta per arrivare al capolinea, perché oramai vecchio e sorpassato, anche se ancora ampiamente sufficiente a svolgere il suo sporco lavoro, e per questo l’esercito sovietico che é il più importante cliente della nota azienda di armi vuole ritirarsi dall’acquisto di tale arma per sostituire la forniture con armi molto più moderne e sofisticate.

E questo per l’azienda sovietica di armi vuole dire che il suo più importante cliente viene meno e con lui gli introiti economici necessari al proseguimento del suo lavoro.

0 commenti:

Posta un commento

Per ricevere gli articoli comodamente via Email:

oppure puoi iscriverti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

Translate:

Post più popolari

Lettori Fissi:

Condividi su:

Bookmark and Share

Contatore sito