14 ottobre 2013
Il sapone era usato a Castronuovo di Sant'Andrea per lavare i panni nel lavatoio comune, dove le donne del paese si recavano, e con l'acqua gelida della sorgente facevano tornare allo splendore i vestiti dei loro bambini e dei loro mariti che tornati dalla campagna erano pieni di fango e spine. Il sapone appunto, veniva fatto in casa, solo da poche persone una volta l'anno, sfruttando le antiche ricette tramandate di generazione in generazione.    

La preparazione era molto lunga, circa tre ore di cottura per fare 1 Kg di sapone, e poi il prodotto ottenuto veniva messo a riposare per alcuni mesi.

Ingredienti:     

1 Kg di soda potassio

Kg di grasso di maiale

40 L di acqua

il tutto veniva messo a cuocere su fuoco moderato e mescolato in continuazione fino ad ottenere un composto filoso e omogeneo, poi messo a riposare, infine tagliato e distribuito.   

L'uso della soda è molto pericoloso, si raccomanda pertanto di maneggiarlo utilizzando guanti di protezione.    

Ringrazio la Sig.ra Raffaella per avermi raccontato le vecchie tradizioni di questo luogo ricco di storia e umanità.

0 commenti:

Posta un commento

Per ricevere gli articoli comodamente via Email:

oppure puoi iscriverti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

Translate:

Post più popolari

Lettori Fissi:

Condividi su:

Bookmark and Share

Contatore sito