02 agosto 2016
Un raggio di sole e un cielo senza nuvole è apparso questo pomeriggio. Nella vita possono accadere tante cose, vicissitudini che ti portano ad un certo punto a fermarti, in silenzio.
Se sei sereno con te stesso, lo sei anche con il mondo, sei in armonia con il tutto. Riesci a guardare oltre, e vedere quanto l'uomo è piccolo di fronte a tanta vastità, ma allo stesso tempo, riesci a guardare la parte più piccola e nascosta delle cose, quello che ci circonda.
Quando si è tanto coinvolti dal lavoro, dalla frenesia del tempo, non ci si ferma, a osservare, non si ha tempo.
Se riesci a fermarti, guardi negli occhi le persone, vedi la loro unicità e la voglia di rimanere così, immobili, a osservare.
Bisogna esercitare questa pratica. Noi, cittadini, ci siamo persi questa abilità, che è da riscoprire e far si che entri a far parte della nostra vita.
Noi siamo così piccoli, in questo mondo, così grande.
La vita è un attimo fuggente, e te ne rendi conto quando ti sei lasciato scappare tante opportunità, non le cogli nel momento in cui ti si presentano davanti e volano.
Ma recuperando la capacità di entrare in sintonia con il mondo, divenendone un tutt'uno, forse queste opportunità si ripresentano, sotto altre forme, e allora le dobbiamo cogliere, non farle fuggire. Questa volta no.
Cosa rimane di noi dopo questa vita? Un alito di vento che parla di chi si era fermato in quel punto ad osservare.
La vita è bella, va vissuta con voracità, e con il fervore che solo noi esseri umani siamo capaci di avere.
Vivi

0 commenti:

Posta un commento

Per ricevere gli articoli comodamente via Email:

oppure puoi iscriverti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

Translate:

Post più popolari

Lettori Fissi:

Condividi su:

Bookmark and Share

Contatore sito